Loredana Lucarelli

Ricercatore

Disturbi del comportamento alimentare.

La ricerca di Loredana Lucarelli

3

Articolo del ricercatore

Quando il cibo diventa un'ossessione incontenibile: i disturbi del comportamento alimentare

Bere, mangiare e stare in compagnia. Un trinomio che caratterizza la nostra vita in società. Ma anche la felicità che possiamo ricavare dalle relazioni, dai momenti di svago e socialità. Durante un pranzo in famiglia, una laurea, un compleanno. Festeggiamo insieme e può capitare di mangiare più del solito e sentirsi appesantiti. Niente di male in questi contesti.
Ma se invece le abbuffate non fossero episodiche, cosa potrebbe accadere? Se lo stile di vita disordinato divenisse una costante, dovremmo fare i conti con gravi conseguenze fisiche e psicologiche.

Se racconti una storia tutto cambia.

Ascoltiamo Loredana Lucarelli

I disturbi alimentari sono malattie serie: comportano ossessioni sul cibo, il peso e l’alimentazione, pensieri dominanti nella quotidianità capaci di annullare energie, invadendo con prepotenza spazi fisici e mentali.
Le cause, moltissime, non sono ancora conosciute. Possono essere genetiche o ambientali. In alcuni casi concorrono entrambi i fattori. Lo sviluppo della patologia in altre parole non è imputabile alla persona. E chi ne soffre non è in grado di spiegarsi il perché o il primo momento in cui tutto ha iniziato a cambiare.

Loredana Lucarelli

Docente presso il Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia dell’Università degli Studi di Cagliari. Insegna psicopatologia dinamica nel ciclo di vita e nello specifico si occupa di disturbi alimentari in età infantile, tema che ha ispirato la realizzazione della seconda puntata della web serie.

Download paper scientifici

I disturbi del comportamento alimentare (DCA) compromettono la qualità della vita di persone giovani e altrimenti sane. Chi ne soffre oggi purtroppo deve ancora fare i conti con l’elevato e preoccupante rischio di morte a cui si lega il decorso di queste patologie.
L’esordio può essere subdolo. Familiari, amici, potrebbero sottovalutare i primi segnali, ritardando per questo una diagnosi precoce. Il percorso restante non è semplice. E le cure sono lunghe e complesse.
I disturbi alimentari sono malattie serie: comportano ossessioni sul cibo, il peso e l’alimentazione, pensieri dominanti nella quotidianità capaci di annullare energie, invadendo con prepotenza spazi fisici e mentali.

Le cause, moltissime, non sono ancora conosciute. Possono essere genetiche o ambientali. In alcuni casi concorrono entrambi i fattori. Lo sviluppo della patologia in altre parole non è imputabile alla persona. E come accade in molti altri contesti di salute o malattia, talvolta le cose capitano e chi ne soffre non è in grado di spiegarsi il perché o il primo momento in cui tutto ha iniziato a cambiare.

Infantile Anorexia and Co-parenting: A Pilot Study on Mother–Father–Child Triadic Interactions during Feeding and Play

Frontiers in Psychology 2017

Download paper

Gli eventi traumatici oroalimentari nell’infanzia: interazioni alimentari madre-bambino e padre-bambino a confronto

Infanzia e Adolescenza 2014

Download paper

Avoidant/Restrictive Food Intake Disorder: A Longitudinal Study of Malnutrition and Psychopathological Risk Factors From 2 to 11 Years of Age

Int. J. Environment and Pollution 2019

Download paper

Prenatal and postnatal maternal representations in nonrisk and at-risk parenting: Exploring the influences on mother–infant feeding interactions

Infant Mental Health Journal 2014

Download paper

Interazioni madre-bambino e competenze socio-comunicative nell’infanzia

Psicologia clinica dello sviluppo 2014

Download paper

Approfondisci la lettura sullo stesso tema

Scopri subito i video di approfondimento sul secondo episodio.

Interessante?

Condividi questo articolo con i tuoi amici!