Tiziana Pivetta

Ricercatore

Sintesi di nuovi farmaci antitumorali.

La ricerca di Tiziana Pivetta

3

Articolo del ricercatore

Nuove vie nella cura dei tumori: fra terapie e prevenzione

I tumori sono fra le prime cause di morte al mondo. Hanno un’origine multicausale. Cioè concorrono sia la genetica che l’ambiente. Ma molto più spesso è la loro interazione a determinare l’insorgenza della patologia. Quindi non solo i geni, ma anche stress, cattive abitudini, un’alimentazione poco equilibrata, l’esposizione ad inquinanti. Alla lista dei fattori ambientali predisponenti poi si aggiungono sostanze come l’alcol e il tabacco. Queste ultime in particolare sono state oggetto di indagine nei precedenti contributi, in riferimento al tema delle dipendenze.

Se racconti una storia tutto cambia.

Ascoltiamo Tiziana Pivetta

La ricerca oggi è impegnata nella progettazione e sintesi di nuovi antitumorali. In fase di studio è emerso un dato: alcuni tumori particolarmente aggressivi non rispondono più ai farmaci. La nuova progettazione e sintesi di nuovi antitumorali deve tenere in conto questi meccanismi e provare ad aggirarli.

Tiziana Pivetta

È docente presso il Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche presso l’Università degli Studi di Cagliari. Si occupa di analisi chimiche di campioni organici e inorganici. La sua ricerca ha contribuito a sviluppare il tema delle dipendenze, centrale nella trattazione del secondo episodio.

Download paper scientifici

Non tutti i tumori sono uguali. Differiscono per tipologia. E anche nel caso di neoplasie localizzate nello stesso sito a cambiare è il soggetto che sviluppa la patologia. Per condizioni genetiche, ambientali e quindi nella maggior parte dei casi per condizioni multifattoriali.
Anche per questo motivo non tutti i farmaci risultano essere efficaci nella cura. E la ricerca oggi è impegnata nella progettazione e sintesi di nuovi antitumorali.
In fase di studio è emerso un dato: alcuni tumori particolarmente aggressivi non rispondono più ai farmaci. Il problema sorge quando le patologie cancerogene colpiscono zone dell’organismo note in gergo tecnico con il termine di “santuari”. Si tratta della placenta, del cervello, dei testicoli e delle ovaie.

Aree del corpo che l’organismo protegge a tutti i costi, attraverso alcune “barriere” naturali, che impediscono quindi al farmaco di intervenire per espletare la sua funzione terapeutica. Il farmaco in altre parole viene bloccato all’ingresso.
La nuova progettazione e sintesi di nuovi antitumorali deve tenere in conto questi meccanismi e provare ad aggirarli.

Iron(III) and aluminum(III) complexes with hydroxypyrone ligands aimed to design kojic acid derivatives with new perspectives

Elsevier 2010

Download paper

EVALUATION OF A FIBRE OPTIC DEVICE IN SOLUTION EQUILIBRIA STUDIES. APPLICATION TO 3-HYDROXYBENZOIC ACID IONIZATION

Società chimica italiana 2004

Download paper

Coordination compounds in cancer: Past, present and perspectives

Elsevier 2015

Download paper

A novel ratiometric and turn-on fluorescent coumarin-based probe for Fe(III)
Interaction between aspergillic acid and iron(III): A potentiometric, UV–Vis, 1H NMR and quantum chemical study

Elsevier 2009

Download paper

Effect of substituents on complex stability aimed at designing new iron(III) and aluminum(III) chelators

Elsevier 2009

Download paper

Competitive reactions among glutathione, cisplatin and copperphenanthroline complexes

Elsevier 2017

Download paper

A Windmill-Shaped Hexacopper(II) Molecule Built Up by Template Core-Controlled Expansion of Diaquatetrakis(µ2-adeninato-N3,N9)- dicopper(II) with Aqua(oxydiacetato)copper(II)

Inorg. Chem. 2006

Download paper

Gold and palladium oxidation/complexation in water by a thioamide–iodine leaching system

Green Chemestry 2017

Download paper

Development and validation of a general approach to predict and quantify the synergism of anti-cancer drugs using experimental design and artificial neural networks

Elsevier 2013

Download paper

Cisplatin, glutathione and the third wheel: a copper-(1,10-phenanthroline) complex modulates cisplatin–GSH interactions from antagonism to synergism in cancer cells resistant to cisplatin

RSC Advances 2019

Download paper

Approfondisci la lettura sullo stesso tema

Scopri subito i video di approfondimento sul secondo episodio.

Interessante?

Condividi questo articolo con i tuoi amici!